OpenAIRE Advance

From Bollettino telematico di filosofia politica & Open Access Italia Wiki
Revision as of 15:57, 16 March 2018 by PaolaGar (talk | contribs)
Jump to navigation Jump to search

Dati tecnici
OpenAIRE-Advance è il nuovo progetto finanziato dalla Commissione Europea (H2020-EINFRA-2017, 777541) che continua la missione di supporto alle politiche europee su Open Access e Open Data, aggregando risultati accademici e scientifici e fornendo dati su progetti, persone, enti. OpenAIRE Advance ha una durata di 36 mesi (gennaio 2018-dicembre 2020). Il consorzio è formato da 48 partner europei ed extra europei, capitanato dall’Università Nazionale Capodistriana di Atene. L’Italia è rappresentata dall’Istituto di Scienze e Tecnologie dell’informazione del Consiglio Nazionale delle Ricerche (ISTI-CNR) e dall’Università di Torino.

Scopo
Il progetto mira a

Attività sul piano politico/formativo
In questa nuova fase, OpenAIRE-Advance si concentra sui NOAD, mettendoli in condizioni tali da supportare pienamente le politiche europee su Open Access e Open Data. I NOAD devono svolgere un ruolo fondamentale all’interno della loro infrastruttura nazionale, contribuendo a

  • portare Open Access e Open Science nell’agenda politica dei propri Paesi
  • creare gruppi di lavoro attorno a quattro principali aree tematiche (Open Policy, Research Data Management, Legal issues e Text Data Mining) in ottica di “capacity building”
  • promuovere un approccio di tipo “train the trainer”, per creare un effetto di maggiore risonanza
  • rafforzare ed espandere il servizio di Helpdesk pan-Europeo con toolkit e risorse di supporto e formazione
  • organizzare workshop specifici che prendano in esame gli elementi fondamentali della comunicazione scientifica, come ad esempio l’editoria Open Access cooperativa e i repository di nuova generazione, per contribuire a definire e sviluppare gli elementi costitutivi essenziali dei “commons” scientifici.

Attività sul piano tecnico
OpenAIRE-Advance si concentra

  • sull’operatività e sul mantenimento dei servizi di OpenAIRE con TRL8/9 [Technology Readiness Level 8: system complete and qualified; 9: actual system proven in operational environment]
  • sul miglioramento radicale dei servizi offerti da OpenAIRE attraverso:
  1. L’ottimizzazione della loro scalabilità e delle loro performance;
  2. Il perfezionamento delle loro funzionalità, basato su un feedback da parte dell’utente finale;
  3. La loro evoluzione in prodotti, attraverso un approccio commerciale professionale con indicatori chiave di prestazioni ben definiti;
  4. Il consolidamento dei servizi/prodotti in un vero e proprio catalogo per consentirne la massima diffusione.

Collaborazioni e sinergie attese
OpenAIRE-Advance incrementa le sue attività di sensibilizzazione con

  • programmi pilota concreti che coinvolgono tre grandi infrastrutture di ricerca (ELIXIR, EPOS, e DARIAH)
  • iniziative di citizen science
  • coinvolgimento di innovatori attraverso un rigoroso programma di Open Innovation

Attraverso la sua partnership con COAR – Confederation of Open Access Repositories, OpenAIRE-Advance consolida la partecipazione globale di OpenAIRE con le sue collaborazioni con America Latina, Stati Uniti, Giappone, Canada e Africa.
Fondamentale risulta infine la collaborazione tra OpenAIRE-Advance e il progetto EOSC-HUB, che ha come obbiettivo fondamentale la creazione di un insieme di servizi congiunti e interoperabili che riescano a soddisfare i bisogni dei ricercatori nel contesto di EOSC.

Maggiori informazioni
OpenAire- http://www.openaire.eu
NOAD – [noad-it@openaire.it noad-it@openaire.it]
Newsletter di OpenAire - https://www.openaire.eu/newsletter/view
Blog di OpenAire - https://blogs.openaire.eu/
Le guide di OpenAire per i ricercatori, coordinatori dei progetti, i gestori dei repository, ecc - https://www.openaire.eu/guides/guides/toolkits/
OpenAire su Slideshare - http://www.slideshare.net/OpenAIRE_eu

Info sulla piattaforma OpenAIRE OpenAire

  • aggrega risultati accademici e scientifici, inclusi dati e letteratura depositati negli archivi istituzionali o tematici come richiesto nell’articolo 29 del Multi-benificiary General Model Grant Agreement
  • raccoglie informazioni e dati su progetti, persone, enti, ecc., mantenuti in sistemi informativi per la ricerca, i cosiddetti CRIS (Current Research Information System)
  • indicizza 24 milioni di pubblicazioni presenti in oltre 11.000 archivi e/o riviste ad accesso aperto e oltre 600.000 dati della ricerca: si tratta di articoli risultanti da progetti finanziati nel FP7 e/o anche da programmi di finanziamento precedenti oppure di articoli scientifici peer-reviewed depositati nei vari archivi aperti presenti nelle università e enti di ricerca europei e indicizzati da OpenAire
  • offre servizi integrati diretti ai ricercatori, ai gestori di archivi delle pubblicazioni e dei dati, ai coordinatori di progetto e ai finanziatori al duplice fine di
  1. trovare, accedere, analizzare, arricchire, integrandole, tutte le informazioni relative alle pubblicazioni, ai dati della ricerca e ai progetti stessi
  2. monitorare quanto e quale sia stato l’output scientifico dei progetti finanziati e quanto di questo sia liberamente accessibile ai ricercatori di tutto il mondo e al resto della società.